menu Venerdì 05 Ottobre 2018
Convenzioni e servizi

Intesa Sanpaolo

 SINTESI CONVENZIONE

Intesa Sanpaolo e Confcommercio-Imprese per l’Italia hanno rinnovato l’accordo di collaborazione per il 2014.

Per le imprese associate e clienti delle Banche del Gruppo Intesa Sanpaolo, nuove condizioni CONTO CORRENTE, POS e su FINANZIAMENTI A BREVE E A MEDIO-LUNGO TERMINE.

Attraverso i siti internet delle Associazioni Provinciali Confcommercio, le imprese associate hanno inoltre l’opportunità di accedere al Modello di autovalutazione finanziaria delle aziende del commercio, sviluppato da Intesa Sanpaolo con l’obiettivo di migliorare la capacità di dialogo e di negoziazione fra Banca e impresa.

 I DETTAGLI DELLA CONVENZIONI

Il nuovo accordo riserva agli Associati Confcommercio nuove condizioni di favore su:

Conto Corrente Business Insieme

Il conto corrente Business Insieme è il nuovo conto modulare di Intesa San paolo che consente di costruire un’offerta personalizzata in base alle esigenze del cliente, premiandone la fidelizzazione; infatti è prevista una riduzione del canone mensile in base al numero di prodotti acquisiti all’interno di un set predefinito.

Per gli Associati che attiveranno il conto corrente entro il 31/12/2014 è prevista una promozione (All. 1 – Conto Business insieme Intesa Sanpaolo):

  •  totale gratuità del canone dalla data di apertura del conto fino alla data della seconda rilevazione trimestrale
  •  a partire dalla seconda rilevazione, il possesso di prodotti appartenenti a 2 categorie (anziché più di 5 secondo le condizioni di standard di mercato) dà diritto a una riduzione del 100% del Canone.

La promozione si applica fino alla quinta rilevazione a decorrere dalla data di apertura del conto. Trascorso tale periodo, il Cliente beneficia della riduzione del Canone di seguito indicata:

  •  il possesso di prodotti appartenenti a 3 categorie dà diritto a una riduzione del 30% del Canone (anziché 25% secondo le condizioni di standard di mercato);
  •  il possesso di prodotti appartenenti a 5 categorie dà diritto a una riduzione del 60% del Canone (anziché 50% secondo le condizioni di standard di mercato);
  •  il possesso di prodotti appartenenti a più di 5 categorie dà diritto a una riduzione del 100% del Canone.

POS Setefi

Lo strumento che consente una comoda e chiara gestione degli incassi grazie agli accrediti diretti sul conto corrente e al servizio di rendicontazione delle operazioni effettuate (All. 2 – Condizioni Pos Confcommercio). Nell’All. 5 – le condizioni di standard di mercato del POS Intesa Sanpaolo con cui poter fare il confronto.

Carta di credito Commercial

Carta Commercial è la carta di credito che Intesa Sanpaolo pensata per i clienti Business della Banca – commercianti, imprese di piccole e medie dimensioni – e consente l’addebito posticipato delle spese il 28° giorno del mese successivo a quello di utilizzo.
Carta Commercial consente di:

  •  pagare gli acquisti presso tutti i negozi aderenti al circuito indicato sulla Carta, in Italia e all’estero;
  •  effettuare pagamenti a distanza su internet o per telefono.

La validità della carta è di 3 anni e la concessione della stessa è soggetta a valutazione da parte della Banca.

Finanziamenti a breve termine

Apertura di credito anticipo transato POS

È una particolare apertura di credito in c/c concessa a tempo determinato o indeterminato, che consente alle aziende associate di beneficiare anticipatamente della liquidità derivante dall’operativita POS.

Anticipo crediti commerciali

Rappresentano soluzioni di finanziamento volte a soddisfare le esigenze di smobilizzo, anticipazione o cessione dei crediti commerciali e permettono di monetizzare in anticipo, rispetto alla scadenza, i crediti vantati verso la propria clientela. Verranno valutati con particolare attenzione i crediti vantati verso la Pubblica Amministrazione.

Finanziamenti a medio-lungo termine

La Banca mette a disposizione degli Associati i prodotti di finanziamento presenti nel proprio catalogo.

Nello specifico, in questa delicata situazione economica, rivestono particolare rilevanza gli strumenti di finanziamento dedicati al rafforzamento patrimoniale ed al riequilibrio economico e finanziario:

Ricap Business

Finanziamento rivolto alle imprese costituite in forma di società di capitali che intraprendono processi di rafforzamento patrimoniale.

Le caratteristiche essenziali del finanziamento, a fronte dell’impegno delle imprese a migliorare la propria struttura patrimoniale entro un dato periodo, sono le seguenti:

  •  durata 5 anni, con estensione fino a 10 anni in presenza di garanzie reali;
  •  importo correlato all’aumento di capitale effettivamente sostenuto con un massimo di 500.000 euro.

Il prodotto prevede un preammortamento della durata massima di due anni, esclusivamente a fronte di operazioni di investimento.

Finanziamento di Sostituzione

Finanziamento che serve a riequilibrare la situazione finanziaria e patrimoniale dell’impresa, riposizionando a medio lungo termine almeno due o più finanziamenti di breve e/o di medio lungo termine in essere presso il Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo e/o presso le altre Banche.

Importo: 500.000 euro in assenza di garanzie reali, 750.000 euro in presenza di garanzie reali.

L’ammontare del nuovo finanziamento non potrà eccedere la somma degli utilizzi dei singoli finanziamenti sostituiti.

Durata massima di 15 anni se il finanziamento è assistito da garanzie reali e 8 anni in assenza di garanzie reali.
La sostituzione dei finanziamenti è subordinata all’acquisizione di:

  •  analoghe garanzie che già assistono i finanziamenti oggetto di sostituzione;
  •  garanzia Confidi pari almeno al 50% del nuovo intervento.

Per ogni prodotto e iniziativa sono state definite le principali caratteristiche e l’accesso da parte di ogni singola azienda è subordinato alla positiva valutazione discrezionale della Banca.

L’Accordo rinnovato, come per i precedenti anni, mette inoltre a disposizione delle imprese associate – tramite i siti internet delle Associazioni Provinciali – il Modello di autovalutazione finanziaria delle aziende del commercio, sviluppato da Intesa Sanpaolo con l’obiettivo di aiutare l’impresa ad acquisire maggiore consapevolezza sul proprio “profilo di rischio” e migliorare le capacità di dialogo e di negoziazione con la banca.

Il Modello diagnostico richiede l’inserimento on-line di alcuni dati quantitativi e qualitativi – rispettivamente rilevabili dai Bilanci di esercizio e da un questionario – e restituisce un quadro sintetico dei punti di forza e di debolezza della situazione finanziaria dell’impresa, attraverso il quale, in un rapporto di collaborazione con la Banca, è possibile identificare le migliori strategie di crescita da perseguire.

Nell’allegato 3 è possibile trovare un esempio di compilazione e di relativo risultato dello strumento di valutazione.

I referenti territoriali Intesa Sanpaolo, Direttori delle più importanti Agenzie della Banca presenti sul territorio, contatteranno la Associazione, o potranno essere a loro volta contattati per proporre accordi integrativi a livello provinciale (All. 4 – Bozza Accordo locale Intesa Sanpaolo).

Inoltre, La Banca ha predisposto un portale dedicato a chi intende avviare una nuova attività imprenditoriale.

Il portale denominato “Neo Impresa” (www.neoimpresa.com) potrà essere segnalato dalle Associazioni di categoria e dai Confidi quale strumento per fornire assistenza in merito agli adempimenti necessari e ai finanziamenti disponibili nel catalogo prodotti della Banca.

Il Portale è suddiviso in tre sezioni funzionali ai passaggi che un aspirante imprenditore deve compiere per avviare un’impresa:

  •  Pensala consente di disegnare la propria idea di business. Aiuta a capire quali sono i passaggi necessari per avviare la nuova attività ed offre un’analisi del mercato di riferimento e del settore in cui ci si vuole inserire, una descrizione degli adempimenti normativi e amministrativi e, in generale, quello che è bene sapere per diventare imprenditore.
  •  Creala permette di verificare la sostenibilità della propria idea imprenditoriale. L’obiettivo è rendere il neoimprenditore consapevole delle variabili economico-finanziarie da cui non si può prescindere quando si valuta l’avvio di una nuova attività o l’acquisizione di un’attività già esistente. A questo scopo è disponibile uno strumento di autodiagnosi da compilare on line, anche in modalità guidata.
  •  Finanziala presenta le soluzioni che la Banca offre alle nuove imprese, con particolare focus sui prodotti di finanziamento e sulle opportunità legate a incentivi e a finanziamenti agevolati per le imprese.
     

 COME USUFRUIRE DELL’ACCORDO

Per accedere alla convenzione, sarà necessario presentare alla propria agenzia attestazione di regolare iscrizione alla nostra Federazione.

Info: 091589430 (int.1) confcommerciopalermo@gmail.com 

NEWSLETTER

iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti da Confcommercio Imprese per l’Italia Palermo